__


Il libro Impegnati perchè...
di 303 pag. edito dalla Grafica duemme
è disponibile in sede

“Impegnati perché…” E fanno 60+1 !

Di norma si festeggiano i 60 anni, ma la pandemia che ha colpito l’umanità, purtroppo ci ha obbligati a rimandare. Poco male, l’importante è poterci ritrovare insieme con qualche acciacco in più ma la voglia non ancora sopita di essere Aclisti.
Come sempre col passare del tempo qualcuno viene a mancare, ma come ebbi a dire in occasione del cinquantennio, oggi li sentiamo presenti in mezzo a noi. Questo ultimo decennio ha visto parecchi cambiamenti per il nostro circolo, abbiamo allargato la nostra base di soci e cercato nuove strade di partecipazione attiva nella società chivassese. Come già accennato in precedenza, a causa delle chiusure imposte dalla pandemia, gli ultimi 3 anni hanno ridotto le nostre attività, mettendo a dura prova gli addetti del patronato e del Caf. Anche per il circolo dovendo sospendere gli incontri in presenza sono stati momenti difficili, ma abbiamo mantenuto i collegamenti grazie agli incontri on-line ed attraverso il nostro giornalino “circolando”.
Ora fortunatamente abbiamo ripreso anche se il post pandemia ci ha riservato la brutta sorpresa della guerra in Europa con morte e distruzione in Ucraina e conseguente crisi economica in tutta Europa.[...]
Forti del nostro passato di impegno vogliamo quindi vivere questa ricorrenza, comunque, all’insegna del positivismo che ci ha sempre caratterizzato. 60 anni sono un bel traguardo per un circolo di periferia, sono 2 generazioni di persone che hanno dedicato parte della loro vita all’impegno sociale, e già si affaccia l’ora per alcuni di noi di passare la mano, sono certo che qualcuno raccoglierà il testimone come un giorno abbiamo fatto noi, e come quelli che ci hanno preceduti e ci hanno accompagnati nei primi passi noi ci saremo per sostenerli.
Come Aclisti vogliamo rispondere alle sollecitazioni di papa Francesco per un impegno cristiano nella società odierna sempre più sorda alle istanze di chi si trova al margine e vive una vita di precarietà ed ingiustizie sociali. Per questo, pur tra le molte difficoltà che si possono incontrare, continueremo a gettare con cristiana fiducia il cuore oltre l’ostacolo, impegnati nel difficile compito di “saldare la terra con il cielo”. (dall'ntroduzione di B. Stocco)


da sx: Vinicio Milani, Raffaella Dispenza e Beppe Stocco

 

Via Crucis per la Cappellania dei Torassi di Chivasso


Libera Università della Legalità

 

 


Una sintesi di 40 anni di storia della zona Chivassese all'insediamento
della Lancia, alle prime lotte dei lavoratori, alle stragi delle brigare rosse...
parte prima
- parte seconda


Una storia di guerra tra le tante vissute in provincia, incastonata
nel più grande evento di umana follia del XX secolo.
parte prima
- parte seconda


L’acqua è un diritto di tutti e deve restare pubblica. Le risorse idriche devono essere messe fuori dal mercato e al riparo dai tentativi di privatizzazione.


Nel cinquantesimo anniversario delle ACLI chivassesi
1961 - 2011.


La violenza non ha giustificazioni -
Video contro la violenza sulle donne - 7/2/2016

Acli Chivasso Copyright © 2006 - Technical Contact: Resò srl - Registrant/Administrator/Maintenance: Vinicio Milani